IDENTITÀ

CENTRALITÀ DELLO STUDENTE

GIOIA PER CIASCUNO

✧✧

GIOIA PER CIASCUNO

FLESSIBILITÀ didattica (di Istituto e di singoli CdC)

La “Settimana della flessibilità”,  che da più di un decennio caratterizza l’attività didattica del nostro Liceo, consiste in una modifica strutturale “flessibile” dell’impianto orario, della costituzione delle classi, dello spazio-scuola e infine dello stesso corpo-docente, insomma una radicale trasformazione.

  • La modifica del quadro orario delle lezioni consente la realizzazione, in parallelo e a classi aperte, di circa 70 corsi di recupero disciplinare per gli studenti in difficoltà e di altrettanti corsi di approfondimento per i rimanenti studenti. Non c’è alcuna sospensione di lezioni, anzi un maggior impegno nella progettazione e personalizzazione della proposta didattica.
  • I corsi di recupero, intensivi e per piccoli gruppi, sono previsti per gli studenti che negli scrutini di gennaio hanno mostrato lacune in quelle discipline che statisticamente hanno il maggior numero di insufficienze nei vari indirizzi di studio (in genere sono Latino, Greco, Lingue straniere, Matematica, Fisica, Scienze); il Liceo inserisce questa opportunità in un quadro più ampio di iniziative dedicate al supporto allo studio e al recupero che si sviluppa lungo tutto l’arco dell’anno scolastico e con iniziative e modalità diverse: dai classici corsi di recupero pomeridiani a quelli estivi, al tutoring fra pari; da attività per classi a quelle per gruppi di livello, fino ad attività individuali (vedi progetto Snoopy).
  • Invece per quanto riguarda gli approfondimenti della Settimana della flessibilità l’ampia scelta degli argomenti intende offrire agli studenti contenuti e metodi sempre più innovativi: da una parte temi che li possano orientare nelle future scelte lavorative o accrescere i loro orizzonti di interesse e motivazione e dall’altra una didattica sempre più laboratoriale.
  • Ne consegue che si costituiscono classi “flessibili” sulla base della libera scelta dei temi offerti, scelta che gli studenti fanno con mezzi e modalità informatiche: chi organizza provvede poi ad attribuire ad ogni studente i corsi sulla base di un unico criterio, quello di formare gruppi- classe con un numero medio di circa 25-30 allievi; per questo motivo si possono formare classi “aperte” con studenti che provengono non solo da sezioni diverse, ma anche da indirizzi diversi (classico, linguistico e scientifico) e da anni diversi.
  • Lo spazio-scuola è ampliato e aperto in quanto non è più dato solo dagli spazi interni al Liceo, ma anche da quelli esterni, che possono essere offerti dai vari enti del territorio che intervengono: la scuola si apre alla società e la società torna sui banchi di scuola.
  • Infine anche il corpo-docente si rivoluziona in quanto i nostri docenti collaborano sia con esperti  esterni sia con ex studenti, spesso neolaureati, che ritornano per aggiornarci sulle  novità delle loro ricerche, dimostrando che il senso di identità e di appartenenza al Liceo e alla scuola continua nel tempo ed è fertile di innovazioni culturali.

In questo quadro si inserisce anche la possibilità offerta a quegli studenti che usufruiscono delle Convenzioni (CONI Piacenza, Conservatorio di Piacenza e SVEP) e che non hanno l’obbligo di frequenza ai corsi di recupero, di dedicarsi in questa settimana al potenziamento o delle discipline sportive o delle discipline musicali o alle attività di volontariato.

La valutazione da parte degli studenti della Settimana della flessibilità, verificata e rilevata nei questionari di valutazione di fine anno, è sempre decisamente molto positiva in quanto percepita per coloro che seguono gli approfondimenti come momento di libera scelta, di possibilità di uscire e aprirsi all’esterno, di conoscere anche ambiti radicalmente nuovi, per quelli invece che seguono le iniziative di recupero come momento importante per riallinearsi ai compagni.

 

 

CONVENZIONI

 

Il Liceo ha stipulato convenzioni che hanno ricadute anche sulla valutazione mediante riconoscimento di crediti, con il Conservatorio di Musica "G. Nicolini" di Piacenza per gli studenti del liceo che seguono i suoi corsi (qui il modulo di adesione alla convenzione) , con il CONI provinciale per gli studenti che svolgono attività agonistica a livello nazionale (qui la lettera di attestazione), con lo SVEP per gli studenti che svolgono attività di volontariato (brochure).

Una importante convenzione è stata stipulata con l'Assessorato alla Cultura del Comune di Piacenza per il riconoscimento e l'utilizzo della biblioteca scolastica "M.G. Cherchi" quale biblioteca comunale aperta a tutta la cittadinanza.

Convenzioni sono state stipulate con:

  • Teatro "Gioco-Vita" di Piacenza per lo sviluppo di progetti di attività teatrale
  • Associazione "Phlox" per attività pomeridiane in favore di studenti DSA (anche di altri istituti scolastici)
  • Associazione "Esagramma" di Milano per la formazione di docenti nell'ambito di un  progetto di musicoterapia per ragazzi diversamente abili (anche di altri istituti scolastici).Importante la collaborazione pluriannuale con l'Archivio di Stato, con l’ISREC e con l’Ass. Amici del Gioia per progettazione e realizzazione di progetti di ricerca e di studio.

 

ECCELLENZE

Gli studenti del Liceo Gioia partecipano ogni anno a diversi concorsi e gare sportive, ottenendo sempre ottimi risultati.

I concorsi riguardano ad esempio: Forum della filosofia, Olimpiadi di filosofia, matematica, fisica, chimica, italiano, lingue classiche e Certamina letterari.

Per quanto riguarda i bandi per l'assegnazione di Borse di studio, controllare periodicamente la sezione NEWS  all'argomento borse di studio.

Per conoscere invece le nostre eccellenze seguire questo link.

 

 

 

 

CERTIFICAZIONI

Consultare la pagina Un liceo per l'Europa e la pagina ECDL.

  • viaggi
  • stages linguistici (francese, spagnolo e tedesco per gli studenti del liceo linguistico, inglese per tutti e tre gli indirizzi)
  • scambi con l’estero (gemellaggio con il Königin-Katharina-Stift- Gymnasium di Stoccarda, Germania, per lo scambio di studenti e docenti)
  • viaggi classici: Grecia e Siracusa

STUDENTI ALL'ESTERO

Studiare presso una scuola all’estero è un’opportunità per conoscere una nuova realtà e sviluppare competenze non solo in campo linguistico, ma anche in quello culturale, confrontando la propria esperienza personale e i propri modelli di vita con quelli di altri Paesi con cultura e tradizioni differenti.

Consente inoltre lo sviluppo di competenze trasversali quali l’autonomia e la responsabilità, in quanto lo studente è chiamato ad organizzare lo studio e la giornata in modo autonomo, relazionarsi con nuovi amici e svolgere con loro le attività preferite tra quelle offerte dalla scuola. Le esperienze di studio compiute all'estero da alunni del Gioia, attraverso i soggiorni individuali, sono valide per la riammissione nella classe di provenienza e sono valutate, ai fini degli scrutini, sulla base della loro coerenza con gli obiettivi didattici previsti dai programmi di insegnamento italiani.

L’anno di studio all’estero, quindi, è valido a tutti gli effetti come anno di studio frequentato con risultati positivi nel territorio nazionale.

Nella sezione modulistica, alla voce MOBILITA' STUDENTESCA, è disponibile tutta la documentazione necessaria per l'anno all'estero.

 

STUDENTI ALL'ESTERO

Viale Risorgimento, 1 - 29121 - Piacenza - Italy        Phone +39 0523 306209       C.F. 80009510332         liceogioia@liceogioia.it

PRIVACY